DeadPool 2 (non è venuto da solo!)

20180516_120021356252241.jpg

DeadPool

Il film apre a temi sociali, culturali e offre altruismo generazionale come poche volte si è visto nella cinematografia a stelle e strisce. L’unione che fa la forza e incanala ogni peculiarità del personaggio alla missione. Wade Wilson è in forma smagliante: qualche piccola nuova imperfezione sul corpo ma è lui.

Scurrile, scorretto, inopportuno e molesto: il modo peggiore per riuscire ad essere migliore.

Tantissime gag e battute nel film, la scemeggiatura è apprezzabilissima e per larghi tratti persino originale (pur ricadendo in una trama molto alla portata degli psyco DeadPool spettatori!).

Colonna sonora di impatto, molto attenta a sottolineare scene di particolare coreografia: taglia e affetta, sguaina e mozza con la consueta ironia… il solito Dp romantico!

Wade è un cretino e in questo film batte se stesso. Costante il cinico sarcasmo verso altre pellicole supereroistiche (sia Marvel che DC) con un passo quasi fanciullesco a dipingere pennellate di triviale buon umore. Uno sguardo che pare una spalmata di burro sull’Accademy: non sarà un oscar come miglior attore o miglior film, certo è il mio X qualcosa di riferimento culturale!

Massimo sforzo!

Buoni cimichanga a tutti!!!

Ps: comprato – all’uscita – bicchiere dedicato. Aggiungerò prova fotografica!

Annunci

Mi si nota di più se…

…ok, sono stato assente! Quasi assenteista!

Nel senso che ho avuto altro da fare. Ottimo inizio d’anno per quel che mi riguarda: tra una fuga a Valencia e una tre giorni in moto nel sud della Sardegna è un attimo che si sta compiendo un anno senza le sigarette!

Eggià: in questo spazio tengo le cose migliori, quelle di cui vado fiero e contento e nulla raggiunge la soddisfazione d’esser senza sigarette!

Procediamo con ordine: la sempiterna efficienza della mogliera ha scovato l’occasione imperdibile di un weekend lungo a Valencia! A me resta solo che approfittarne! Eccoci a trascorrere San Valentino tra l’acquario e la città della scienza!

IMG_20180214_142112.jpg

Bellissima città, altrettanto facile nell’orientamento! Da fare e da vedere… spiagge comprese!

Un collega scorge l’opportunità di partecipare all’iniziativa della Moto Guzzi ad Is Molas: tre giorni in Guzzi sulle più belle coste a sud della Sardegna. Subito accolta! Ho guidato e piegato ogni modello dell’aquila di Mandello per le sinuose strade dell’isola.

Da Cagliari a San Antioco, da Is Molas a porto Baggerru e via passando tra i vari e diversi nomi della topografia sarda! Onore e merito alla Moto Guzzi per l’iniziativa e lode alla Sardegna per la magnificente ospitalità e accoglienza… (e che mangiate!)

 

a68i3015

dig

Un ottimo inizio d’anno… ora vediamo di fare meglio…io mi ci impegno eh…

Ancora più di due minuti a mezzanotte!?

L’inizio anno offre spunti di quel che si potrebbe “indossare”: si va dal “I think that would qualify as not smart, but genius…” (non la traduco, è troppo bella!), al “le due più grandi risorse della mia intera vita sono la stabilità mentale e l’essere veramente intelligente”. Ah, dimenticavo: “il mio pulsante è più grosso e funziona!”.

Continua a leggere “Ancora più di due minuti a mezzanotte!?”

Eccone un altro da… stappare!

giphy

Di un anno più saggio (antifrasi) e un anno in più di esperienza come trentenne. Sono diventato maggiorenne nei trentanni e ora va bene: posso fare tutto! Continua a leggere “Eccone un altro da… stappare!”

Natale quando arriva…arriva.

cof

Filosofia e cotica, blockchain e bitcoin, pensionati e impensionabili, risorse di riserva e riserva di tragedie annunciate, chili di troppo e… passamene un altro po’.

Il congiuntivo è morto e pure io vedo poco bene…cos’é: un rosee? Buono! Ah, l’ho già assaggiato prima?!

Qual è il filo conduttore di tutto e molto altro appena scritto: il cena/pranzo/pranzo della tournée di tre giorni. Vigilia, Natale, Santo Stefano (protomartire aggiungerebbe la genietta di casa, la nana…)

Finora è stato bello chiacchierare, scherzare, irridere, accapigliarsi, vaneggiare ricordi o, più spesso, revisioni storiche dell’accaduto. Ogni anno io e il fratello provochiamo i soliti discorsi, le solite frasi: avete presente quando basta offrire il “la” e poi via! Quasi con le stesse parole vengono narrati episodi che tutti conoscono non per esserne stati testimoni ma per quante volte è stato raccontato!

“Oh ma quanto è bello questo centrotavola! Ma quanto è curato! Scelto filo d’erba per filo d’erba? Assemblato con gusto sopraffino!”, per fare il verso ad amicizie affettate e snob della suocera…:D

Dettaglio esclusivo di questo Natale: moglie con abito decorato da babbi Natale. Kitchissimo ma, come dicono amici, solo lei se lo può permettere! Ed è vero!

Ah, dimenticavo: ospite pure il pinguino!

Tra poco terzo tempo: il protomartire ci aspetta…ma solo avanzi eh…seee. Hola e bei giorni a tutti!